Conto Arancio

Conto Corrente Arancio di IngDirect

Il conto corrente online Arancio di Ingdirect è a zero canone e zero imposte, e offre prelievi gratuiti in tutta Italia e, in Europa, presso tutti gli sportelli V PAY e Bancomat. L’indicatore sintetico di costo prevede un costo di zero euro per tutti e sei i profili segnalati dalla Banca d’Italia; per quel che riguarda il fido, invece, per un’ipotesi di 1500 euro il tasso debitore nominale annuo è del 7%, con oneri e commissioni di massimo scoperto non previsti e interessi pari a 25 euro e 28 centesimi.

Canoni e competenze

Il conto online di Ingdirect non richiede spese per l’apertura né per il canone annuo, che tra l’altro consente di effettuare un numero illimitato di operazioni. Gratis sono anche il conteggio delle competenze e degli interessi e i canoni per il phone banking, per l’Internet banking, per la carta di credito Visa Oro Ingdirect, per la carta di debito Bancomat e per la carta prepagata Mastercard Ingdirect.

Anche le spese variabili sono quasi completamente nulle: pari a zero sono i costi per la registrazione delle singole scritture, per le ricariche telefoniche, per l’accredito dello stipendio e della pensione, per il versamento degli assegni in Italia, per l’invio online dell’estratto conto trimestrale, per il versamento e il prelievo dei contanti presso le casse automatiche delle filiali e per il pagamento dell’F24.

È richiesta, invece, una commissione di 5 euro per la produzione e la spedizione tramite posta prioritaria dell’elenco dei movimenti della carta prepagata Mastercard, dell’estratto conto, dei contabili dei bonifici, delle informative mensili, delle quietanze F24 e dell’estratto conto della carta di credito (su richiesta).

Rendimento e imposte

I clienti del conto corrente online di Ingdirect possono richiedere l’attivazione del servizio di alert tramite posta elettronica (gratuito) o tramite SMS (20 centesimi per ogni SMS, addebitati in soluzione unica alla fine del mese). Trattandosi di un conto online, il tasso creditore annuo nominale è pari allo 0%: in altre parole, questo tipo di conto corrente non produce alcun rendimento.

Da notare, tra i vantaggi, il fatto che l’imposta di bollo non viene pagata dal cliente: nel caso di saldo medio inferiore a 5mila euro non è dovuta, mentre nel caso di saldo medio superiore a 5mila euro è dovuta ed è pari a 34 euro e 20 centesimi, ma viene pagata interamente dalla banca. Connesso al conto corrente può essere aperto il Conto Arancio+, cioè il conto deposito che garantisce al cliente l’1% di rendimento degli importi depositati per dodici mesi: i soldi possono essere ritirati in qualsiasi momento e trasferiti direttamente dal conto corrente tramite Internet; inoltre, non sono previste spese di apertura, gestione o chiusura.

Diritto di recesso

Il contratto relativo al conto corrente è a tempo indeterminato, ma il cliente può esercitare il diritto di recesso in qualsiasi momento nel termine di quattordici giorni dalla sua conclusione: per farlo, deve spedire una lettera raccomandata alla sede della banca. A sua volta, anche la banca può recedere dal contratto in qualsiasi momento: in questo caso è obbligatorio un preavviso minimo di due mesi, e il cliente deve ricevere comunicazione scritta tramite messaggio e-mail o su supporto cartaceo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *