Baywatch torna al cinema, ma che delusione!

Qualche indiscrezione ci era già arrivata qualche mese fa da Zoom Gossip, con tanto di data di lancio in Italia. E così, il 1° giugno Baywatch è arrivato nelle sale italiane.

Baywatch è stata una delle serie televisive più popolari negli anni ’90. La star principale David Hasselhoff, nonostante riceva un sacco di lamentele per il suo stile di recitazione, è una superstar internazionale. Diverse stelline femminili sexy hanno indossato quegli abiti da bagno rossi e sono diventate pin-up in molte camere da letto, come Erika Eleniak, Nicole Eggert, Alexandra Paul, Yasmine Bleeth, Carmen Electra e, naturalmente, Pamela Anderson.

Nel film, come nella serie TV, Mitch Buchanon (Dwayne Johnson, alias “The Rock”) è il popolare leader del team di bagnini sulla spiaggia di Emerald Bay in Florida. Un’estate, durante i provini dei nuovi bagnini, Mitch è costretto dal suo capo a prendere Matt Brodie (Zac Efron), un nuotatore due volte medaglia d’oro olimpica con un grande ego e cattivo atteggiamento. I due non vedono mai le cose allo stesso modo, continuano a litigare sullo stile di allenamento non convenzionale di Mitch. Mitch vuole che la sua squadra si impegni e aiuti attivamente all’indagine sui crimini (dalla droga all’omicidio) sulla spiaggia e Matt si oppone aggressivamente.

Tutto il cast principale, in grande forma fisica, nulla da dire, era fuori luogo. Dwayne Johnson fa bene il ruolo di leader, ma sembra decisamente troppo pesante con quei muscoli e probabilmente inadatto a lavorare come bagnino. Zac Efron fa bene il ruolo del joker, ma sembra troppo vecchio per suonare come il fratello immaturo. Alexandra Daddario e Kelly Rohrbach entrambe sembrano grandi nei loro Speedos rossi interpretando rispettivamente Summer Quinn e C.J. Parker, ma se avessero scambiato i ruoli, in quanto ad anzianità di lavoro, sarebbe stato meglio per tutti.

Per questo film, l’intero script non è solo costruito sul nulla, ma è anche disordinato e caotico. Un bagnino ha davvero la competenza di farsi coinvolgere in indagini penali indipendentemente dalla polizia? Il nuovo Baywatch, insomma, sembra un poliziesco capitato per caso nella scenografia di un altro film, un po’ come i protagonisti di 21 Jump Street, poliziotti sotto copertura come bagnini per sgominare una banda di criminali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *